#tuttoandràbene
#tuttoandràbene

#tuttoandràbene – Siamo sicuri?

Coronavirus o no, le cose sono cambiate…

Poco tempo fa, mia moglie e i miei figli hanno disegnato l’arcobaleno su un lenzuolo e lo hanno appeso fuori dal balcone. La foto di mia figlia che dipinge il lenzuolo è pure finita sul giornale di Vicenza. C’era scritto: Tutto andrà bene! #tuttoandràbene

Tutto andrà bene. Continuo a pensarci e non riesco a non indagare questa frase.  

Tutto cosa? Credo fermamente che sarà così, ma ci sono molti livelli per contemplare questo insegnamento. I grandi maestri del passato, o anche quelli odierni, dicono sempre che tutto è perfetto, e che è impossibile che le cose non vadano per il giusto verso. Anche la scienza sta arrivando a concludere che tutta la materia, visibile e invisibile, è solamente un’unica massa di energia.

#tuttoandràbene
#tuttoandràbene

Detto questo, va capito che gran parte delle sofferenze che vivo giornalmente, da quelle più piccole alle più complesse, trovano la loro fonte nel mio “non accettare la situazione”.
Come dicevo, essere padre mi ha insegnato che la miglior fonte di gioia e serenità è il presente. L’unico tempo che i miei figli conoscono e vivono. L’unico spazio in cui uno può realmente dire di essere in pace. Il desiderio di essere altrove, o vivere una situazione diversa, è una fantasticheria che, se tenuta stretta, genera dolore e attrito nei confronti di quello che immancabilmente sta accadendo.

Così si impara ad accettare…

…ma questo significa che devo farmi andare bene tutto e sempre, senza mai dire il mio punto di vista? Certo che no, ci mancherebbe!

Però la domanda cruciale che ognuno di noi dovrebbe porsi mentre sogna, desidera, sopporta, protesta, indaga (non uso questi termini a caso dato il momento storico che stiamo vivendo), insomma mentre fa qualsiasi cosa, è: “Chi sono io?”.

Chi protesta? Chi sopporta? Chi si ammala? Cos’è questo mondo? Se tutto questo per me è assolutamente così reale e oggettivo, come mai c’è sempre chi la vede in modo diverso? Se vivessi in un’isola deserta, in compagnia solo di un daltonico, e ci mettessimo a discutere sul colore delle foglie della palma (“saranno verdi o rosse?”), chi avrebbe ragione?

Tutto andrà per il meglio. #tuttoandràbene

Difficile da dire a chi è chiuso in piccoli appartamenti, senza giardino e magari con stipendi poveri o addirittura assenti. Difficile da dire a chi ha perso i propri cari o, semplicemente, si ritrova totalmente da solo da chissà quanto tempo. Ma tra tutte le cose che potremmo fare per cambiare la situazione, una delle migliori è quella di portare l’attenzione all’interno. Chi sono io? Tanti grandi maestri hanno sempre detto che la vera felicità è dentro di noi. Ora, per ironia del destino, siamo privati di tutti i nostri impegni, attività e distrazioni, che solitamente ci tengono impegnati all’esterno di noi stessi. Il caos che stiamo vivendo ci sta forse mandando un messaggio tra le righe?

Abbiamo un sistema di vita frenetico, consumistico, assurdo e basato per lo più su superficialità ed emozioni facili e banali. Sentiamo falsità in continuazione e i media ci parlano usando solo bugie e malizia. Che sia tempo di cambiare? Vogliamo farla noi la differenza, anziché subire in continuazione? (leggi anche “Conoravirus e la paura nei bambini”)

Indipendentemente da come andranno le cose, sì. È tempo di cambiare. Di capire che salutare per la strada un concittadino non è un reato. È tempo di comprendere che una chiacchera leggera, felice e sincera, fatta con il nostro vicino a fine giornata, è un buon modo per vivere in comunità. Che scherzare con il proprio tabaccaio ti lascia addosso un bel sorriso di prima mattina.

#tuttoandràbene

È tempo di comprendere che vivere uno stile di vita armonioso, in accordo con la natura e nel rispetto di ogni forma del creato, aiutare il prossimo e impegnarci al meglio nel nostro dovere, produce il potente effetto di calmare la nostra mente. Quando, così, sarà più calma, sarà per noi più facile capire che siamo portatori sani di un potente virus chiamato: FPS – Felicità, Pace e Silenzio!

Per concludere….

Sì, #tuttoandràbene, però dobbiamo impegnarci a guardarci dentro, a mettere in discussione il nostro modo di pensare e di agire. Porto rispetto agli altri? Chi sono io? Sono questo corpo? Sono la storia della mia vita? Che cos’è la vita? È giusto accusare gli altri di comportarsi male? Io mi comporto bene? Sto aiutando realmente questo mondo e me stesso?

Io non sono perfetto e questo blog non nasce per descrivere la verità e il giusto modo di comportarsi, ma solo per condividere e riflettere assieme. Sono genitore e ho la grandissima responsabilità di crescere dei bimbi che un giorno saranno adulti. Come insegnerò a loro il rispetto, la verità, la sincerità e il dharma (retta via – giusta azione) se nemmeno io lo pratico?

Chiudo con questo piccolo aneddoto di Gandhi:
“Una donna era preoccupata per suo figlio che, pur essendo diabetico, mangiava lo zucchero mettendo a rischio la sua salute. Per questa ragione lo portò da Gandhi, affinché fosse lui a dirgli di smettere di mangiare zucchero. Gandhi disse alla donna di ritornare dopo tre settimane. Così ella fece e Gandhi disse a suo figlio: “Non mangiare lo zucchero”. La donna si rivolse a Gandhi: “Gandhi, ho impiegato tre giorni per arrivare qui dal mio paese, tre giorni per ritornarci e adesso altri tre giorni per venire. Perché non hai detto a mio figlio di smettere di mangiare zucchero tre settimane fa?”. Gandhi rispose: “Tre settimane fa ero ghiotto di zucchero e ne avrei mangiato tanto. Ho dovuto smettere io stesso di mangiarne, prima di poter dire a tuo figlio di non farlo più”.

Gandhi sosteneva fortemente questo principio: “Devi essere il cambiamento che desideri vedere nel mondo”.

Per lasciarvi con un consiglio e una guida. In questo difficile percorso alla scoperta di noi stessi, vi lascio qualche consiglio di lettura che io stesso pratico e utilizzo in continuazione.

Buon cambiamento a tutti
Tutto andrà bene 

Il Potere di Adesso - Una Guida all'Illuminazione Spirituale
Voto medio su 149 recensioni: Da non perdere
€ 16,50

Nessuno Nasce, Nessuno Muore
Insegnamenti di Nisargadatta Maharaj
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 12,90

Mille Nomi per la Gioia
Vivere in armonia
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
€ 14,90

Condividi

Scritto da

Scrivi una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *